Palazzo Colonna

Palazzo Colonna - La palla di cannone

Palazzo Colonna è uno dei più grandi e antichi palazzi privati di Roma. Esso occupa l'isolato compreso tra piazza Santi Apostoli, via Ventiquattro Maggio, via Quattro Novembre e piazza della Pilotta. E si estende su un'area dove già prima dell'anno 1000 sono documentati edifici, case, fortezze appartenenti ai conti di Tuscolo.

La sua costruzione inizia nel XIV secolo per volere della famiglia Colonna (che vi risiede stabilmente da otto secoli) e si è protratta per circa cinque secoli. Ciò ha comportato la sovrapposizione di diversi stili architettonici, esterni ed interni, che lo caratterizzano e rispecchiano le diverse epoche di appartenenza.

Al Seicento risale la costruzione della splendida e maestosa Galleria Colonna, che si affaccia per 76 metri su Via IV novembre; autentico gioiello del barocco romano, è oggi visitabile al pubblico, con gli appartamenti più rappresentativi e di maggior pregio artistico del Palazzo, che ospitano le Collezioni Artistiche di famiglia, notificate e vincolate dal fidecommisso del 1800, ove si possono ammirare capolavori di eccellenza assoluta ad opera dei maggiori artisti italiani e stranieri tra il XV e il XVI secolo.

Come per tanti luoghi di Roma, ovviamente anche qui non mancano le curiosità. Ed una di queste si trova proprio sulla breve rampa di scale che scende verso la Sala Grande. Qui si può infatti ammirare un'autentica palla di cannone. Ma cosa ci fa qui una palla di cannone? Essa arrivò esattamente qui nel 1849, durante il periodo della Repubblica Romana. Fu sparata dal Gianicolo dall’esercito francese, agli ordini del Generale Oudinot, entrato da Porta San Pancrazio e venuto a soccorrere Papa Pio IX dagli insorti repubblicani, tra i quali Mazzini, Armellini e Saffi, che occuparono per qualche mese il centro storico di Roma. E da allora, non si è più mossa.

Piaciuta questa curiosità? Se vuoi scoprire i segreti, le leggende e i misteri di Roma, scarica l’app delle curiosità. Scarica Secret Maps!