L’Acquario di Genova è una delle grande attrazioni italiane. E’ un acquario situato a Ponte Spinola, nel cinquecentesco porto antico di Genova, che al momento dell’inaugurazione era il più grande d’Europa e il secondo nel mondo.

L’Acquario di Genova vanta un percorso espositivo che mostra oltre 70 ambienti. Qui si trovano 12.000 esemplari di circa 600 specie, provenienti da tutti i mari del mondo. Da quelle rare come i lamantini, a quelle più note come i delfini. Dai pinguini, ai grandi predatori del mare: gli squali. E poi meduse, foche e coloratissimi pesci tropicali.

Il Pianeta Blu è la nuova sala che dà il via al percorso espositivo dell’Acquario. Uno spettacolare video mapping accoglie i visitatori con la suggestiva sequenza di immagini di animali marini provenienti da tutti gli oceani. Al centro di questa esperienza immersiva: l’importanza dell’acqua per la vita. Nella semioscurità, compare l’imponente grotta delle murene. Si tratta di una vasca cilindrica alta oltre 6 metri, avvolta da un allestimento che ricorda la sezione di una conchiglia. Qui, insieme alle murene seminascoste tra gli anfratti rocciosi si possono scorgere, spesso immobili sul fondale, alcuni scorfani. Nella stessa sala si possono inoltre osservare due specie di cavalluccio marino e il più intelligente tra gli invertebrati: il polpo.

Si prosegue nella laguna delle sirene, dove nuotano i lamantini, mammiferi acquatici erbivori. Pare che questi mansueti animali abbiano dato origine al mito delle sirene, figure mitologiche “metà donna e metà pesce”.

Un portale a effetto olografico accoglie il pubblico nella baia degli squali e anticipa l’emozione della vista della loro grande vasca. Questa ospita, oltre a diverse specie di squalo provenienti da vari ambienti marini, altri pesci interessanti.

L’isola delle foche mostra invece un gruppo di foche comuni, abitanti nell’emisfero settentrionale. Alcuni esemplari sono nati in Acquario. Altri, abbandonati dalla madre in natura poco dopo la nascita, sono sopravvissuti grazie all’intervento dell’uomo.

Si continua con pinguini e le specie marine antartiche. Poi, quando si entra nel Padiglione Cetacei il respiro si ferma per un attimo. E il cuore inizia a battere forte. Le quattro vasche a cielo aperto ospitano un nucleo sociale di tursiopi, i delfini costieri.

Il percorso nel Padiglione Biodiversità  si snoda all’interno della grande Nave Blu dell’Acquario di Genova. L’ultima sezione espositiva del Padiglione vuole rendere omaggio ai grandi esploratori e naturalisti del passato. Personaggi come Colombo, Humboldt e Darwin. In quest’area sono rappresentati alcuni ambienti d’acqua dolce e marina della fascia tropicale.

Piaciuta questa curiosità? Se vuoi scoprire i segreti, le leggende e i misteri di Genova scarica l’app delle curiosità. Scarica Secret Maps!