Andora è una graziosa cittadina situata nella parte più occidentale della Riviera delle Palme al confine amministrativo con la provincia di Imperia. Collocata esattamente tra le insenature di Capo Mele (a levante) e Capo Mimosa (a ponente), alla foce del torrente Merula che l’attraversa, è celebre per i suoi vasti arenili. Questi sono infatti considerati tra i più belli del ponente ligure e si estendono per quasi 2 km di lunghezza.

Alla nascita del paese di Andora, è legata una romatica leggenda. Si racconta infatti che un tempo abitava queste terre una ragazza bellissima di nome Andalora (che significa “landa d’oro”). Questa fanciulla amava profondamente ed era altrettanto amata dal giovane Stefanello. Purtroppo, la sorte fu loro avversa e un giorno giunse lo spietato saraceno Al Kadir, in quale rapì Andalora per sposarla, legandola all’albero della sua nave.

Stefanello, allora, corse subito in suo aiuto liberandola di nascosto, ma nella fuga rimase ferito a morte. Si dice allora che prima che si spegnesse, Andalora si strinse a lui e i due innamorati si buttarono entrambi in mare, morendo tra i flutti. Il saraceno Al Kadir di fronte ad una così tragica scena si commosse profondamente. Non solo si convertì subito al cristianesimo, ma decise di chiamare quei luoghi con il nome dei due innamorati. Così Andalora divenne Andora e Stefanello divenne Stellanello (il comune vicino): due borghi uniti per sempre.

Piaciuta questa curiosità? Se vuoi scoprirne altre sui dintorni della Liguria, scarica Secret Maps!