Parco Sempione, il più celebre e grande di Milano, è un parco che risale al XV secolo, situato proprio accanto al famoso Castello Sforzesco. In questo luogo sempre molto frequentato, si trovano diverse sculture ed edifici. Antichi palazzi che hanno dato lustro alla storia artistica e culturale di Milano. Ma qui si dice che si aggiri anche una presenza inquietante: la Dama Nera.

Secondo la leggenda si tratterebbe dello spettro di una dama misteriosa, la quale apparirebbe, soprattutto nelle sere d’estate, con il volto nascosto da un nero velo, percorrendo tutto il parco da sola e a piedi. I testimoni che raccontano di averla incontrata, asseriscono che abbia un atteggiamento schivo e che non ami attirare l’attenzione. Pare addirittura che se venga in qualche modo infastidita o disturbata, ella sparisca e non si faccia più vedere per parecchi giorni.

Ma alcuni racconti sono molto più tetri. Altre versioni narrano che nelle sere di nebbia, quando Parco Sempione è deserto, capiti di sentire un odore intenso di violette. Una donna bellissima avvolta con un lungo vestito nero e un velo oscuro che ne copre il viso si avvicinerebbe agli avventori, porgendogli la mano gelida. Poi, li trascinerebbe lungo sentieri nascosti del parco, dentro una nebbia sempre più fitta, fino a raggiungere una grande villa.

All’interno di tale villa la Dama si concederebbe ai poveri malcapitati per poi mostrare loro il volto: un teschio con le orbite vuote, che li farebbe fuggire a gambe levate. La leggenda vuole che tutti gli uomini vittime della Dama perdano il senno e conoscano un amore così forte da condurli alla follia. Essi trascorrerebbero la parte rimanente della loro vita a cercare di ritrovare la villa dell’oscura signora.

Ti è piaciuta questa storia? Scoprirne tante altre è semplice. Scarica Secret Maps!